Schiava dell'eroina finisce in carcere per maltrattamenti

Una 21enne con problemi di dipendenza scatena la sua rabbia contro genitori e carabinieri per comprare droga

Schiava dell'eroina finisce in carcere per maltrattamenti

Una 21enne della provincia di Pescara, con problemi di droga, è stata arrestata questo pomeriggio dai carabinieri con l'accusa di lesioni aggravate, maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

Il provvedimento è scaturito in seguito alla denuncia dei genitori che, essendosi rifiutati di pagare l'acquisto di dosi di eroina, si sono ritrovati vittime della furia della giovane tossicodipendente.

In particolare, la madre è stata ferita alla testa con una abat-jour al capo. All'arrivo dei militari, intanto sopraggiunti sul posto, la tossicodipendente ha continuato il suo show, aggredendoli e cercando di colpirli con calci, pugni e testate.

L’episodio non è stato purtroppo il primo: già in passato analoghi fatti si erano verificati più volte. Negli ultimi giorni però la situazione è precipitata poiché solo 3 giorni fa la ragazza era stata denunciata per il reato di tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia, commessi sempre per farsi consegnare denaro per l’eroina.

Redazione Independent

giovedì 07 novembre 2013, 19:17

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
tossicodipendente
maltrattamenti
genitori
famiglia
pescara
droga
eroina
Cerca nel sito