Scarcerato De Fanis. Per l'ex assessore alla Cultura solo obbligo di dimora

Il Gip titolare dell'inchiesta "Vate" su presunte tangenti nell'organizzazione di eventi dispone l'obbligo di dimora a Montazzoli (Ch)

Scarcerato De Fanis. Per l'ex assessore alla Cultura solo obbligo di dimora

INCHIESTA "VATE" LUIGI DE FANIS TORNA IN LBERTA'. Dopo quattro mesi di arresti domiciliari, l'ex assessore regionale alla Cultura, Luigi De Fanis torna in libertà. Il gip del Tibunale di Pescara Maria Carla Sacco, titolare dell'inchiesta "Vate" su presunte tangenti nell'organizzazione di eventi culturali, ha disposto per De Fanis l'obbligo di dimora a Montazzoli (Chieti), dove risiede.

Il medico 52enne era stato posto ai domiciliari il 12 novembre scorso in seguito alla denuncia dell'imprenditore Andrea Mascitti.

Redazione Independent

venerdì 14 marzo 2014, 17:08

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
de fanis
assessore
vate
inchiesta
tangenti
zingariello
cultura
montazzoli
Cerca nel sito