Scandalo tangenti a L'Aquila. Cialente verso le dimissioni

Il sindaco del capoluogo starebbe pensando di lasciare. La decisione nella riunione straordinaria di giunta

Scandalo tangenti a L'Aquila. Cialente verso le dimissioni

L'AQUILA VERSO IL COMMISSARIAMENTO. CIALENTE PRONTO A DIMETTERSI. Momenti di tensione a L'Aquila dove è in corso una giunta comunale straordinaria. Il sindaco Massimo Cialente starebbe pensando - a rivelarlo sono fonti molto vicine al medico aquilano - di lasciare l'incarico di primo cittadino del capoluogo d'Abruzzo.

La decisione sta maturando per le indiscrezioni trapelate dall'inchiesta della magistratura del capoluogo sul presunto giro di "mazzette" per appalti sulla ricostruzione e che, per la prima volta dal sisma del 6 aprile del 2009, avrebbe coinvolto ex e attuali amministratori comunali.

L'altro ieri si era dimesso anche il vicesindaco, Roberto Riga, indagato nell'inchiesta Do Ut Des.

Lunedì il medico, due volte sindaco del Capoluogo d'Abruzzo, dovrebbe rassegnare le dimissioni e lasciare L'Aquila nelle mani del commissario.

Redazione Independent

venerdì 10 gennaio 2014, 10:41

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cialente
l'aquila
dimissioni
tangenti
appalti
lavori
do ut des
Cerca nel sito