Sanitopoli. «Chiave politica»

Il difensore di Del Turco, Giandomenico Caiazza, racconta l'inchiesta della magistratura pescarese

Sanitopoli. «Chiave politica»

PROCESSO SANITOPOLI. CAIAZZA «CHIAVE POLITICA». Il difensore del principale imputato nel processo sulle presunte tangenti nella sanità abruzzese (Ottaviano Del Turco) Giandomenico Caiazza parla di un «chiave di lettura è politica dell'inchiesta giudiziaria». Il difensore romano respinge al mittente le accuse della coppa Enzo Maria Angelini e Luigi Pierangeli, rappresentante dell'Aiop, considerati il «100% della sanità privata abruzzese che ha operato come ha operato con le vacche grasse nelle giunte precendenti mentre con Del Turco è andato incotro a tagli di budget per 100 milioni di euro». Inoltre caiazza ha ribadito che non ci sono state tangenti «non è stato trovato nemmeno un euro, fuoriposto, trovato nei confronti di tutti coloro che li avrebbero ricevuti a cominciare dal mio assistito». La sentenza dovrebbe giungere entro il 2013. Intanto il processo è entrato nel vivo del dibattimento.

twitter@subdirettore

mercoledì 30 gennaio 2013, 13:31

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
caiazza
processo
sanitopoli
del turco
angelini
aiop
tangenti
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!