Sanità: rischio default per 14 Comuni del chietino

Per obblighi di prestazioni dell'Ambito Sociale n.23 Basso Sangro. Le famiglie dei disabili saranno costrette ad affrontare anche i costi elevatissimi per le cure

Sanità: rischio default per 14 Comuni del chietino

14 COMUNI A RISCHIO DEFAULT. Rischio 'default' per 14 Comuni dell'Ente d'Ambito Sociale n.23 Basso Sangro: Fossacesia, Castel Frentano, Frisa, Santa Maria Imbaro, Treglio, Rocca San Giovanni, San Vito Chietino, Pollutri, Torino di Sangro, Mozzagrogna, Casalbordino, Paglieta, Villalfonsina e Sant’Eusanio del Sangro. Con il decreto regionale n. 92/14, i Comuni sono obbligati a compartecipare alla spesa per prestazioni socio sanitarie in regime residenziale e semiresidenziale.

"Le famiglie dei disabili, già gravate da notevoli carichi, saranno costrette ad affrontare anche i costi elevatissimi per le cure - hanno denunciato stamane i sindaci - Qualora non siano in condizione di pagare il ticket, dovrà essere il Comune di residenza a farsi carico dei costi".

Il corriere teatino

lunedì 19 gennaio 2015, 18:59

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sanita
attualita
chieti
rischio
default
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!