Ospedale, misteri e sparizioni

L'Aquila - Troppo evidenti le sparizioni di attrezzature al S.Salvatore. Sei persone denunciate per furto aggravato

Ospedale, misteri e sparizioni

 FURTI ALL’OSPEDALE - Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di L’Aquila hanno eseguito un'operazione di polizia per assicurare alla giustizia i responsabili di una serie di furti perpetrati all’interno dell’Ospedale Civile S. Salvatore. Troppo evidenti, infatti, erano le recenti sparizioni di vario materiale presente nel nosocomio: sia di impiego edilizio che sanitario. In particolare, mancavano all'appello costose attrezzature tecniche impiegate nelle sale di intervento chirurgico ospedaliero.  L’avvio delle indagini, in seguito ad una denuncia, ha portato ad una complessa attività di indagine, coordinata dal Sost. Proc. Dr. D’Avolio.

SOSPETTI SUGLI OPERAI DI UNA DITTA - I sospetti degli investigatori si sono concentrati su alcuni dipendenti di una società di fornitura di servizi ospedalieri che, al di fuori dell’orario di servizio, facevano rientro in ospedale senza alcun motivo che ne giustificasse la presenza. Raccolti sufficienti indizi, anche a seguito di numerosi servizi di osservazione attuati all’interno dell’Ospedale, è stata eseguita una serie di perquisizioni domiciliari, sia delegate sia di iniziativa, che hanno permesso di recuperare gran parte del materiale trafugato, rinvenuto nella disponibilità dei due dipendenti inizialmente sospettati  e di due fratelli, legati ad uno di essi da vincoli di parentela. Gli stessi dovranno rispondere di concorso in furto aggravato e continuato. La capillare azione investigativa ha consentito, altresì, agli agenti della Squadra Mobile di acquisire elementi di reità nei confronti di due dipendenti di una ditta di manutenzione delle caldaie del nosocomio per la sottrazione di componentistica di vario genere, denunciata l’8 febbraio dalla società incaricata della riparazione degli ascensori della struttura ospedaliera. Anche in questo caso le perquisizioni, disposte dalla Procura della Repubblica, hanno consentito di rinvenire e recuperare  presso le abitazioni dei due sospettati il materiale, che è stato restituito alla Ditta proprietaria. I due indiziati dovranno rispondere di furto aggravato.

ARRESTATO FABRIZIO TOBIA - Nella giornata del 29 febbraio, infine, è stato tratto in arresto Fabrizio Tobia nato a L’Aquila nel 1965, con precedenti penali per reati contro il patrimonio, in esecuzione di un provvedimento dell’Autorità Giudiziaria, dovendo espiare la pena di 10 mesi di reclusione per un furto aggravato commesso nel 2007 a L’Aquila.

Reda. Independent

                                                                          

giovedì 01 marzo 2012, 18:03

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
san salvatore
l'aquila
furti
ditta
notizie
ospedale
materiale
attrezzature
denunce
operai
fabrizio tobia
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!