Roseto degli Abruzzo: sei persone fermate dalla polizia per Matteo Salvini

La denuncia di Marco Palermo (Rifondazione Comunista): "Solidarietà ai compagni fermati con un assurdo fermo preventivo"

Roseto degli Abruzzo: sei persone fermate dalla polizia per Matteo Salvini

ROSETO: SEI PERSONE FERMATE DALLA POLIZIA PER SALVINI. Nel suo tour abruzzese ieri il segretario della Lega Nord Matteo Salvini è stato contestato un pò ovunque. A L'Aquila, per esempio, sono stati affissi manifesti e striscioni con l'hashtag #MaiConSalvini mentre, a Roseto degli Abruzzi, è successo qualcosa di particolare. A raccontarlo è il segretario cittadino di Rifondazione comunista Marco Palermo. "Sei compagni - dice Palermo - sono stati fermati in una piazza di Roseto diversa da quella in cui si doveva tenere l'incontro pubblico e sono stati portati da polizia e carabinieri in caserma per circa tre ore, giusto il tempo che il segretario leghista andasse via. Esprimiamo piena solidarietà ai compagni fermati con un assurdo fermo preventivo". Infine, l'affondo politico. "E' inammissibile ospitare in Abruzzo i secessionisti che ci considerano "terroni". Ieri abbiamo contestato le politiche della destra e dei leghisti che si basano sul razzismo e l'intolleranza. Chi è secessionista e razzista - cnclude Palermo - è incostituzionale ed è giusto contestarlo, soprattutto se le sue politiche sono sostenute da organizzazioni neofasciste".

Redazione Independent

venerdì 06 febbraio 2015, 10:50

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
salvini
roseto degli abruzzi
polizia
carabinieri
piazza
lega nord
marco palermo
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!