Roseto. Acqua avvelenata?

Divieto di uso alimentare dell'acqua potabile. Il sindaco chiude scuole e asili in attesa delle analisi "pulite"

Roseto. Acqua avvelenata?

ROSETO. DIVIETO DI USO ALIMENTARE DELL'ACQUA. «Divieto di uso dell'acqua potabile a fini alimentari per la giornata del 4 e 5 aprile da via Fonte dell'Olmo a contrada Borsacchio». E' questo l'avviso del sindaco di Roseto Enio Pavone che ha anche disposto, in via cautelativa, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, inclusi gli asili nido, di Roseto capoluogo. La decisione è stata assunta in seguito ad una nota della Ruzzo Reti Spa (gestore unico del ciclo integrato delle acque nell'ATO Teramano n.5 ) che ha segnalato parametri di torbidità delle acque potabili risultavano superiori ai limiti previsti dalla normativa, il decreto legislativo 31/2001.

CITTADINI PREOCCUPATI, DISAGI ALLE ATTIVITA. Molto preoccupati i cittadini residenti nelle zone colpite dal provvedimento. Il timore, naturalmente, è quello di avere bevuto acqua contaminata o, peggio, contenente batteri coliformi o l'escherichia coli. Le ultime analisi, pubblicate sul sito del Comune, hanno però riscontrato soltanto "Valori non conformi finora riscontrati solo per il parametro di torbidità delle acque". Gravi disagi alle attività commerciali (bar, dentisti, ristoranti) che sono impossibilitate a svolgere il proprio lavoro.

Redazione Independent

giovedì 04 aprile 2013, 14:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
roseto
acqua
scuole
chiuse
sindaco
Cerca nel sito

Identity