Rita uccisa per gelosia

New York. Inizia il processo per l'omicidio della 36enne di Spoltore massacrata a coltellate

Rita uccisa per gelosia

NEW YORK. INIZIA IL PROCESSO MORELLI, Rita Morelli, 36 anni di Spoltore fu uccisa senza un motivo o, meglio, in preda ad un profondo stress da parte del killer. E' quanto emerge dal processo in corso a New York contro il senegalese Bakary Camara, 41 anni, accusato dell'omicidio della giovane abruzzese, trasferitasi in America per inseguire il suo sogno di lavorare nella moda. Il corpo di Rita Morelli fu trovato, nello scorso dicembre, massacrato da decine di coltellate dentro la sua abitazione ad Harlem, 

LA DIFESA PUNTA ALL'INFERMITA' MENTALE. La difesa proverà a dimostrare che l’imputato non è un criminale ma un uomo innamorato della sua vittima e che ha agito senza avere consapevolezza di ciò che stava compiendo, Rita avrebbe, infatti, respinto le avances dell'uomo - i due si conoscevano - e da lì sarebbe scaturita la follia omicida. Nel processo si è parlato anche di magia nera, malocchio e strani riti che avrebbero condizionato lo stato emotivo del 41enne di origini africane. Se la difesa non riuscirà ad attenuare le accuse Camara rischia di passare il resto dei suoi giorni in una prigione federale degli Stati Uniti.

Marco Beef

mercoledì 10 ottobre 2012, 10:11

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rita morelli
spoltore
bakary camar
new york
harlem
coltellate
processo
notizie
Cerca nel sito

Identity

Attualità

di Benny Manocchia

Se questa è Europa

Società

di Benny Manocchia

Americani senza Dio

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?