Rissa per un goal, processati padre e figlio

La contesa per una gara di calcio a 5 si è conclusa con l'assoluzione e il perdono giudiziale. La vicenda risale al 2009

Rissa per un goal, processati padre e figlio

E' TUTTA COLPA DI UN GOAL. Un dribbling sotto porta, il presunto fallo di un attaccante ai danni del portiere e la palla che finisce in rete. È bastato questo a scatenare una rissa che si è risolta nelle aule di tribunale, prima a L'Aquila, con il perdono giudiziale per l'aggressore (allora minorenne), che a fine partita si è scagliato contro l'avversario, e poi a Pescara, con l'assoluzione del padre dell'aggressore, intervenuto a sostegno del figlio. La vicenda risale al 2009 e si riferisce a una partita di calcio a 5.

Redazione IN

domenica 26 aprile 2015, 07:15

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
processi
calcioa5
risse
cronaca
calcio
Cerca nel sito