Rissa nel cuore della notte a Rancitelli: in manette quattro giovani di etnia rom

Un ragazzo è finito in ospedale con lesioni al viso e sul corpo. Alla base della violenza probabilmente motivi sentimentali

Rissa nel cuore della notte a Rancitelli: in manette quattro giovani di etnia rom

BOTTE A RANCITELLI TRA RAGAZZI ROM: IN QUATTRO FINISCONO IN MANETTE. Nottata di tensione in via Sacco, nel cuore del quartiere Rancitelli, a Pescara. Ad animare le strade ci hanno pensato 5 giovani, le cui grida hanno svegliato molti residenti. Il litigio, avvenuto tra ragazzi di etnia rom di età compresa tra 21 e 17 anni, si è acceso dopo una animata discussione durante la quale in pochi minuti si passati dalle parole ai fatti: uno dei contendenti ha avuto la peggio ed è stato costretto al trasporto in ospedale per essere medicato a seguito delle lesioni al viso e sul corpo riportate nel corso della colluttazione, con 10 giorni di prognosi. All’arrivo dei militari i “duellanti”, a petto nudo e con vestiti strappati, sono stati portati in caserma dove, ricostruito quanto accaduto, in 4 sono stati tratti in arresto per rissa mentre il minore è stato denunciato in stato di libertà.  

SCONOSCIUTI I MOTIVI DELLA VIOLENZA. Ancora da chiarire le cause dello scontro violento visto che gli arrestati, con legami di parentela tra loro, non hanno voluto fornire elementi, ma non si esclude che alla base vi possano essere motivi sentimentali. Convalidati gli arresti, sono stati rimessi in libertà in attesa del processo.

Redazione Independent

 

 

mercoledì 21 settembre 2016, 17:03

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rissa rancitelli
pescara
ragazzi rom
ospedale
motivi sentimentali
carabinieri
Cerca nel sito

Identity