Rimborsopoli. Pagano dribbla stampa e il confronto coi magistrati

E' durato 15 minuti l'interrogatorio con Bellelli e Di Florio: presenterà una memoria sui 15mila euro contestati per hotel e cene di lusso

Rimborsopoli. Pagano dribbla stampa e il confronto coi magistrati

PAGANO DRIBBLA LA STAMPA E LA MAGISTRATURA PER LA VICENDA RIMBORSOPOLI. E' durato soltanto 15 minuti l'interrogatorio in procura del presidente del Cornsiglio Regionale Nazario Pagano a cui la magistratura pescarese (pm Bellelli e Di Florio) contesta 15mila euro di rimborsi per viaggi istituzionali.

Il coordinatore di Forza Italia, accusato insieme ad altri 25 amministratori di truffa e peculato, presenterà una memoria difensiva nella quale ribadirà che non c'è stato uso fraudolento del denaro pubblico.

Secondo indiscrezioni avrebbe pagato con la carta della regione hotel super lusso a Roma, Sanremo, Rimini, Venezia, Sirmione (Brescia), Barcellona, Caracas, Miami, Toronto, Mosca, Innsbruck. Addirittura per il suo soggiorno a Sanremo avrebbe pagato 900 euro per tre notti. Cifre importanti che, se confermate, esprimerebbero il malcostume cui troppo spesso è abituato chi ha il "potere".

A Pescara, la città del politico destinatario dell'avviso di garanzia, c'è un detto molto in voga che dice "Chi paga a sto giro?". La risposta, per chi bazzica l'ambiente del calcio è molto facile: "Paga Pagano!".

Nel caso specifico di Rimborsopoli, però, la domanda corretta sarebbe stata un'altra: "Con che soldi ha pagato Pagano? E, soprattutto, per chi?

Ai giudici l'ardua sentenza.

Marco Beef

lunedì 10 febbraio 2014, 19:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pagano
rimborsopoli
hotel
regione
abruzzo
viaggi
amanti
bellelli
di florio
Cerca nel sito