Rifiuti: appalto da 18,6 mln

Giulianova. Sette "buste" per il bando per l'immondizia. La commissione deciderà dopo il 21 gennaio

Rifiuti: appalto da 18,6 mln

GIULIANOVA. SETTE "BUSTE" PER LA GESTIONE DELL'IMMONDIZIA. Sono 7 le offerte pervenute per  il bando relativo all'individuazione del Gestore unico, nell'ordine A.T.I. Teramo Ambiente S.p.A. (Capogruppo) – Diodoro Ecologia S.r.l. (Teramo-Roseto degli Abruzzi), A.M. CONSORZIO SOCIALE (Atri), TEKNEKO  S.r.l. (Avezzano), SAPI S.r.l. Servizi per l’Ecologia (Vasto), ECO ELPIDIENSE S.r.l. (Porto Sant’Elpidio), RIECO  S.p.A. (Pescara) e CO.SVE.GA. S.r.l. (Francavilla al Mare). 

LA VALUTAZIONENE DELLE OFFERTE. Spetterà ora alla Commissione giudicatrice operare la scelta della migliore offerta in base al criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa per l'Amministrazione comunale. E in proposito, con apposita determinazione dirigenziale, è stata definita la tipologia della Commissione giudicatrice, che, presieduta dal dirigente della IV Area, l'ingegner Maria Angela Mastropietro. sarà composta da un numero dispari di componenti, massimo cinque, scelti tra gli appartenenti alle seguenti categorie: a) professionisti, con almeno dieci anni di iscrizione nei rispettivi albi professionali, sulla base di rose di candidati fornite dagli ordini professionali; b) professori universitari di ruolo, sulla base di rose di candidati fornite dalle facoltà di appartenenza. A tale scopo è stata già inoltrata agli Ordini professionali ed ai Dipartimenti universitari la richiesta per l’individuazione di una rosa di candidati per poter procedere alla scelta dei componenti la Commissione Giudicatrice.

IL SINDACO: «DOPO IL 21 CONOSCEREMO IL VINCITORE». «Dopo il 21 gennaio prossimo, data stabilita per l'apertura delle buste, sapremo dunque chi si aggiudicherà il servizi», ha dichiarato il sindaco Francesco Mastromauro. «Un servizio che - ha aggiunto -  oltre alla raccolta differenziata, prevede anche numerosi servizi complementari, dalla gestione dell'Ecocentro comunale e dell'Ecosportello allo spazzamento; dall'acquisto di buste ed attrezzature in genere,  al lavaggio dei cassonetti presso le utenze pubbliche comunali, le scuole e simili. Il tutto con un grosso vantaggio per il Comune, perché – aggiunge il sindaco – il prezzo fissato come base d'asta è inferiore di circa il 9% rispetto ai costi attuali, e pensiamo di risparmiare ulteriormente con il ribasso. Va peraltro ricordato che già nel 2012 abbiamo diminuito il costo del servizio di 900.000 euro rispetto al 2011. Altro aspetto importante, espressamente contemplato nel bando, è l'assorbimento, da parte del nuovo gestore, dei 40 lavoratori ex SOGESA attualmente alle dipendenze della RIECO»

twitter@subidirettore

giovedì 10 gennaio 2013, 14:04

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
appalto
rifiuti
immondizia
giulianova
bando
gara
rieco
sogesa
Cerca nel sito