Rifiuti. Stop appalto da 32 mln

Montesilvano. Il primo cittadino revoca il bando per la raccolta e trasporto: «Costo insostenibile per l'Ente»

Rifiuti. Stop appalto da 32 mln

MONTESILVANO. REVOCATO BANDO RIFIUTI. «Questa amministrazione comunale intende procedere alla revoca dell’aggiudicazione del bando di affidamento dei servizi di igiene urbana della passata amministrazione». Lo ha dichiarato il sindaco Attilio Di Mattia oggi nel corso del consiglio straordinario richiesto dalla minoranza. Nel mirino del Primo cittadini il bando di affidamento dei servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani con una base d’asta di partenza di 32.500.000 euro. «E' insostenibile per le casse dell’Ente», ha spiegato sottolieando i minori trasferimenti del Governo ai comuni per l'azione della Spending Review. Già, ma cosa sarà dei rifiuti solidi ed umidi del Comune di Montesilvano?

IL SERVIZIO RACCOLTA E TRASPORTO. Il servizio di igiene urbana era stato aggiudicato per la cifra di 6.072.000 euro l’anno, per un totale di 30.360.000 euro previsti per i 5 anni. Attualmente il servizio di igiene urbana, anche se con una tipologia diversa, ha un costo di 4.115.409 euro fatturati all’amministrazione dalla società Ecoemme. «Il costo - ha aggiunto il Sindaco - è insostenibile per il bilancio comunale, considerato anche il fatto che l’implementazione di un servizio di questo genere, parliamo di "Porta a Porta" spinto applicato al 100 % del territorio comunale, comporterà per forza un disagio non indifferente viste le condizioni gestionali del servizio attuale. Ebbene - ha aggiunto - abbiamo deciso di non vessare ulteriormente i montesilvanesi che già vivono un momento di grande difficoltà». L’idea dell’Amministrazione è quella di sostituire il "porta a porta" spinto coun un servizio più attuabile, realizzato tramite una "Differenziata stradale" e da un "Porta a Porta" per le situazioni di razionale ed economica applicazione.

PRONTA UNA NUOVA GARA. L’obiettivo quindi è bandire una nuova gara nella quale sia presente la volontà di effettuare la raccolta differenziata stradale in tutto il territorio comunale. Contemporaneamente dovranno essere realizzate 4-5 Isole Ecologiche attrezzate e distribuite nel territorio. Discorso a parte sarà fatto per gli operatori economici per cui attivato un sistema di raccolta "porta a porta", con il quale potrà essere meglio controllata la tipologia di rifiuto prodotta e la qualità del sistema di smaltimento. In prospettiva, si avvierà un progetto pilota per una zona, come ad esempio quella centrale, scelta con requisiti tecnici e di fattibilità logistica per l’avvio di un sistema di raccolta porta a porta. Al più presto verrà quindi preparato e pubblicato un nuovo bando di gara. Nel frattempo, sarà prorogato il servizio alla Ecoemme per permettere la continuità del servizio di igiene urbana, ma questo solo fino alla firma del contratto con la società che uscirà vincitrice dal nuovo bando.

Redazione Independent

giovedì 29 novembre 2012, 19:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
montesilvano
notizie
bando
revocato
di matia
costo
gara
trasporto
raccolta
citt
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!