Rifiuti. Si dimette Carulli

Il presidente del Consorzio: «La situazione finanziaria è drammatica». All'orizzonte c'è l'emergenza immondizia

Rifiuti. Si dimette Carulli

RIFIUTI. SI DIMETTE IL PRESIDENTE DEL CONSORZIO. Il Presidente del Consorzio dei rifiuti della Provincia di Chieti, Adamo Carulli, ha annunciato le proprie dimissioni nell'assemblea dei soci svoltasi venerdì scorso. Alla base del gesto la drammatica situazione finanziaria dell'Ente che da anni non riceverebbe il pagamento del servizio di raccolta dei rifiuti, su un territorio abitato da 397.123 cittadini, da parte dei comuni che sono soci. «La situazione è drammatica. Con questo gesto spero di far riflettere la classe politica», ha commentato lo stesso Carulli che ha parlato anche di un pignoramento di 800mila euro richiesto dal Consorzio frentano. Ora se le dimissioni non verranno c'è il rischio che il consorzio venga commissariato. Intanto all'orizzonte si prospetta una unova emergenza rifiuti a causa dell'esaurimento della discarica Cerratina, previsto per metà 2014. Stiamo parlando di circa 113mila tonnellate di rifiuti urbani indifferenziati (dati 2011)

Redazione Independent

lunedì 29 aprile 2013, 12:16

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rigiuti
consorzio
chieti
carulli
emergenza
Cerca nel sito