Ricostruzione scuole L'Aquila: "Un consiglio comunale straordinario"

La richiesta è stata formalizzata al presidente Carlo Benedetti dai consiglieri Tonino De Paolis (Pd) e Antonio Nardantonio (Socialisti riformisti)

Ricostruzione scuole L'Aquila: "Un consiglio comunale straordinario"

Un consiglio comunale straordinario, all'Aquila, per fare il punto della situazione e rilevare le criticita' e le problematiche legate alla ricostruzione degli edifici scolastici danneggiati dal sisma. Questa la richiesta formalizzata al presidente Carlo Benedetti dai consiglieri Tonino De Paolis (Pd) e Antonio Nardantonio (Socialisti riformisti). La decisione, come si legge nell'istanza, e' maturata a seguito della partecipazione "all'assemblea, indetta da alcune associazioni di genitori e insegnanti e da actionAid, svoltasi nel circolo Rodari".

"Abbiamo le raccolto le richieste dell'assemblea - scrivono i due consiglieri - tutti seriamente preoccupati, noi compresi, dello stato di fatto in cui si trova la ricostruzione dell'edilizia scolastica, un settore da tutti indicato come strategico e prioritario per la rinascita della nostra comunita'. Dimostriamo un profondo ritardo, una mancanza di programmazione e uno scollamento tra i vari uffici preposti che, ad oggi, ha prodotto questi risultati. Intanto i nostri ragazzi soffrono per mancanza di plessi scolastici adeguati, al pari degli insegnanti, costretti a lavorare in ambienti spesso inadeguati e provvisori".

Da qui la richiesta di un Consiglio comunale straordinario, aperto al mondo della scuola e alle famiglie, "per un esame attento sulla reale situazione delle scuole, per verificare lo stato della progettualita' e i relativi finanziamenti e, quindi, stabilire una programmazione riguardo alle effettive necessita', alle tipologie degli interventi e alle rispettive localizzazioni".

Redazione L'Aquila

venerdì 19 settembre 2014, 07:02

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
scuole
cronaca
ricostruzione
laquila
terremoto
Cerca nel sito