Ricostruzione: Gianpi Tarantini voleva partecipare agli appalti

Emergono altri particolari sul post-sisma a L'Aquila. La conferma è avvenuta durante il processo 'Escort' di Bari

Ricostruzione: Gianpi Tarantini voleva partecipare agli appalti

ANCHE GIANPI TARANTINI SULLA RICOSTRUZIONE. Dopo il terremoto che colpì L'Aquila nel 2009, le forniture di beni e i lavori per far fronte all'emergenza furono aggiudicati senza gara: ai lavori, per decine di milioni di euro, volevano partecipare l'imprenditore barese Gianpaolo Tarantini e il suo collega Enrico Intini, titolare della società Sma, circostanza questa che spingeva 'Gianpi' a portare escort nelle residenze di Silvio Berlusconi per ottenere così un lasciapassare per fare affari con la Protezione civile e Finmeccanica. La conferma è giunta durante il processo 'Escort' di Bari.

Redazione Inde

lunedì 23 marzo 2015, 17:33

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
tarantini
cronaca
laquila
ricostruzione
terremoto
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano