Ricostruzione, De Matteis sui sottoservizi: "I dubbi vanno fugati"

Il consigliere comunale dell'Aquila Città Aperta interviene a gambatesa e attacca il presidente della Gran Sasso Acqua

Ricostruzione, De Matteis sui sottoservizi: "I dubbi vanno fugati"

RICOSTRUZIONE: DE MATTEIS A GAMBATESA. "I lavori per i sottoservizi, in corso di esecuzione, sono di grande importanza nell'ambito della ricostruzione della Città". A dirlo e' il consigliere comunale dell'Aquila Citta' Aperta, Giorgio De Matteis, che aggiunge: "La risposta ai problemi che ho sollevato e per i quali ho ricevuto una risposta lacunosa e titubante dal presidente della Gran Sasso Acqua, non e' sufficiente a fugare i dubbi che stanno emergendo. Peraltro, sono quanto mai sorprendenti le rassicurazioni di Di Benedetto che, per dargli maggiore forza, le motiva con il fatto che la certificazione di validita' del progetto esecutivo e' costata ben 100mila euro di soldi pubblici".

"Un'affermazione singolare - osserva il consigliere - la cui ratio non e' giustificabile e certo non sufficiente rispetto ad una valutazione tecnica da fare nei cantieri, caso per caso, vista la morfologia urbana non omogenea del centro storico. Comprendo il nervosismo del presidente della Gran Sasso Acqua, astro nascente della politica del fare che, evidentemente, non si rende ancora conto che il fare all'Aquila, soprattutto dopo il dramma del 6 aprile 2009 e le pesanti conseguenze che ancora minano la vita cittadina, deve avere come principio ispiratore la stabilita' delle nostre case e la sicurezza dei cittadini".

LE PREOCCUPAZIONI PER I SOTTOSERVIZI. Le preoccupazioni relative ai sottoservizi da parte degli abitanti del centro storico, che De Matteis ha posto all'attenzione degli amministratori, vanno al di la' "delle contrapposizioni di parte o di una volonta' da bastian contrario. E' il momento, per tutti, di essere seri e affidabili, di affrontare la questione con quell'onesta' intellettuale che non ha niente a che vedere con le risposte stizzite e con atteggiamenti da lesa maestà". Per questo motivo, De Matteis ha ritenuto opportuno far convocare, dal presidente della Seconda Commissione, lo stesso Di Benedetto, i tecnici del Comune e quelli delle aziende che stanno eseguendo i lavori, per un confronto serio e chiarificatore alla presenza dei tecnici e dei cittadini interessati. "La sicurezza del centro storico e di coloro che lo abitano - conclude il consigliere - viene prima di ogni polemica o banale replica". 

Redazione L'Aquila

lunedì 07 marzo 2016, 15:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
ricostruzione
laquila
dematteis
politica
abruzzo
Cerca nel sito

Identity