Regione, stato di agitazione dei dipendenti della giunta

I sindacati denunciano "trascuratezza nella gestione delle politiche del personale" nonchè "disorganizzazione, approssimazione e disattenzione"

Regione, stato di agitazione dei dipendenti della giunta

STATO DI AGITAZIONE. Le segreterie regionali della Funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil hanno dichiarato lo stato di agitazione dei lavoratori della Giunta d'Abruzzo. Dopo l'insediamento della Giunta Regionale e dopo l'approvazione di una legge regionale di riorganizzazione della macchina amministrativa, i sindacati denunciano "trascuratezza nella gestione delle politiche del personale della Regione Abruzzo".

"Disorganizzazione, approssimazione, disattenzione e noncuranza nei confronti dei dipendenti sono gli aggettivi più adatti a descrivere lo stato dell'arte. La formazione è carente, gli obiettivi da raggiungere approssimativi. L'unico vero impegno della Giunta Regionale è stato senza alcun dubbio l'attenzione rivolta ai dirigenti".

LA RISPOSTA DELLA REGIONE. Non si è fatta attendere la replica della direzione generale della Regione Abruzzo, che ha comunicato di aver convocato le organizzazioni sindacali per il prossimo martedì 29 marzo a L’Aquila, per discutere del Fondo per il salario accessorio. Sarà la sede per avviare una disamina delle importanti tematiche esposte dai sindacati.

Redazione IN

martedì 22 marzo 2016, 21:39

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lavoro
regione
abruzzo
proteste
stato
agitazione
dipendenti
Cerca nel sito