Regione Abruzzo: il MoVimento 5 Stelle sara' opposizione o diventera' maggioranza?

Il salvataggio del Ministro Salvini per il caso Diciotti ha rinsaldato i rapporti tra le due forze politiche piu' votate in Italia e in Abruzzo. L' analisi di Abruzzo Independent.it

Regione Abruzzo: il MoVimento 5 Stelle sara' opposizione o diventera' maggioranza?

IL MOVIMENTO 5 STELLE SARA' OPPOSIZIONE O DIVENTERA' MAGGIORANZA? Regione Abruzzo: come fara' il MoVimento 5 Stelle a fare opposizione alla Lega? E' la semplice domanda che rivolgiamo ai sette consiglieri pentastellati eletti il 10 febbraio 2019 ma anche ai dieci salvinisti promossi dall'elettore abruzzese al Palazzo dell'Emiciclo. Perchè la questione, comunque la si voglia trattare, rappresenta una novita' non del tutto irrilevante dato lo scenario e l'evolversi del panorama politico nazionale. Il salvataggio di Matteo Salvini da parte dell'elettorato del MoVimento 5 Stelle per il caso 'Diciotti' potrebbe addirittura - anzi e' sicuramente cosi' - avere rinsaldato i rapporti tra le due principali forze politiche del paese e dell'Abruzzo: appunto la Lega e M5Si. E, dunque, perche' non immaginare anche una collaborazione positiva se non addirittura, qualora la situazione nella coalizione di centrodestra guidata da Marco Marsilio si complicasse un po' per questioni relative, magati, alla spartizione delle poltrone. Davvero nel prossimo futuro e' impossibile immaginare un governo regionale gialloverde? Secondo noi che scriviamo e che riteniamo appunto la politica l' arte dell' impossibile questo scenario non e' troppo lontano dalla realta'. Chiaramente, se sarà opposizione nuda e pura come avvenuto nella scorsa consigliatura dai pentastellati verso il governatore Luciano D'Alfonso, qualche imbarazzo ci sarà, almeno per chi legge, nel decifrare le differenze tra quanto avviene a Roma e cio' che potrebbe succedere in Abruzzo. I numeri, stando alla composizione degli eletti al Consiglio regionale dell’Abruzzo, che di seguito pubblichiamo per completezza dell'informazione, ci sarebbero anche per 'fiduciare o sfiduciare' il primo cittadino abruzzese. O no? 

Marco Marsilio (presidente)

Giovanni Legnini

Lega (10): Nicola Campitelli, Manuele Marcovecchio, Gabriella Bocchino, Emanuele Imprudente, Simone Angelosante, Vincenzo D’Incecco, Nicoletta Verì, Pietro Quaresimale, Emiliano Di Matteo e Antonio Di Gianvittorio

Fratelli d’Italia (2): Guido Quintino Liris, Guerino Testa

 UDC-Dc-Idea (1): Marianna Scoccia

 Azione Politica (1): Alberto Santangelo

 Forza Italia (3): Mauro Febbo, Lorenzo Sospiri, Umberto D’Annuntiis

 Pd (3): Silvio Paolucci, Antonio Blasioli, Dino Pepe

 Legnini Presidente (1): Americo Di Benedetto

 Abruzzo in Comune (1): Sandro Mariani

 M5S (7): Sara Marcozzi, Pietro Smargiassi, Francesco Taglieri Sclocchi, Giorgio Fedele, Domenico Pettinari, Barbara Stella, Marco Cipolletti.

Redazione Independent

mercoledì 20 febbraio 2019, 12:48

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
regione abruzzo
movimento 5 stelle
elezioni
opposizione
governo
marsilio
10 febbraio 2019
Cerca nel sito