Regione Abruzzo: arriva l'incarico (45K) per Giovanni D'Amico

Non ci sono i soldi per l'editoria ma per i portavoce ed addetti stampa sì. Polemica per la scelta dell'ex presidente del Consiglio Regionale

Regione Abruzzo: arriva l'incarico (45K) per Giovanni D'Amico

ARRIVA UN PORTAVOCE PER IL PRESIDENTE DI PANGRAZIO. Così è successo ancora.... Di per sè la nomina dell'ex presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Giovanni D'Amico, classe 1957, laureato in Filosofia a Pisa, nella veste non proprio necessaria di portavoce del presidente Giuseppe Di Pangrazio, non ci stupisce poi tanto.

Quello che dispiace, ahinoi, è che si trovano sempre i soldi per accontentare chi si deve accontentare, e mai per una giusta causa: ad esempio, quella di rendere libera la stampa, potenziandone le capacità di persuasione all'interno della società civile abruzzese (ciò, insomma, che detesta la politica).

A Giovanni D'Amico toccherà uno stipendio di 45mila euro annui, una cifra che basterebbe da sola a tenere in piedi una dignitosissima redazione di un giornale online.

Ma invece, questo denaro pubblico sarà utilizzato per divulgare le attività dell'attuale presidente del Consiglio.

Mah, come si dice in latino maccheronico: "Fate vobis".

La Subredazione

martedì 17 febbraio 2015, 18:59

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
giovanni d\'amico
incarico
giuseppe di pangrazio
stipendio
nomina
regione
abruzzo
Cerca nel sito