Ravenna amara per la Proger. Chieti Ko a causa anche dei virus

Fuori uso Andrea Ancellotti e Matteo Palermo i teatini perdono 93-83. Domenica prossima in casa al PalaLeombroni contro Legnano

Ravenna amara per la Proger. Chieti Ko a causa anche dei virus

Il terribile virus influenzale di questo periodo, che la scorsa settimana aveva aggredito Andrea Ancellotti e Matteo Palermo, é nuovamente tornato all'attacco di quest'ultimo mettendolo fuori uso e, non contento, ha colpito nelle ultime ore anche Diego Monaldi, finendo di decimare una squadra peraltro priva del proprio capitano Cardillo da ormai sei settimane. É palese che la capolista, peraltro padrona di casa, andrebbe affrontata quantomeno ad armi pari. La Proger ha invece un approccio impaurito nei confronti della Acmar, perché condizionata dai problemi descritti, da una panchina decimata e rimpiazzata da tre diciottenni. In un Palacosta gremito in ogni ordine di posto, i primi due quarti sono fondamentali per l'andamento della gara, con gli emiliani che prendono un vantaggio eccessivo al riposo,  grazie anche alle solite sviste arbitrali,  una delle quali pesantissima su Sollazzo, che risulteranno determinanti soprattutto perché fischiate nei momenti topici della gara. Contrariamente agli ultimi incontri,  i teatini concedono troppi punti agli avversari,  sintomo questo di grosso disagio per coach Galli,  che non ha potuto impostare la difesa come sempre. I ragazzi biancorossi danno comunque il massimo con Sollazzo e Monaldi, quest'ultimo più extraterrestre che altro viste le sue condizioni di salute. Ravenna si dimostra squadra completa e meritevole della posizione che occupa. Un ex per parte in gara: Raschi per Ravenna e Sollazzo per Chieti, al quale il pubblico di casa dedicherà a fine gara una accorata standing ovation, con 26 punti finali e 8 rimbalzi. Ottima anche la prova di Monaldi nonostante le sue condizioni di salute,  con 23 punti. La Proger attende il riscatto domenica prossima in casa al palaleombroni contro Legnano.

TABELLINO: ACMAR PROGER 93-83

Acmar Ravenna – Proger Chieti 93-83 (26-16, 52-31, 73-57)Ravenna: Holloway 20 (4/7, 4/6, 1r), Amoni 5 (2/2, 0/4, 5r), Cicognani 6 (2/2, 2r), Rivali 20 (5/8, 2/2, 2r), Raschi 12 (3/5, 0/1, 7r), Grassi, Zannini ne, Tambone 12 (3/5, 2/2, 1r), Foiera 8 (4/7, 0/3, 11r), Singletary 10 (0/3, 2/2, 5r), Seck ne. All.MartinoChieti: Hamilton 16 (30:56, 1/4, 4/7, 2r), Ippolito (0:59), Cinalli (0:37), Marchetti (9:55), Paesano 6 (21:05, 3/7, 8r), Ancellotti 7 (33:56, 2/6, 1/1, 10r), Sergio 4 (27:58, 2/4, 0/4, 2r), Monaldi 23 (34:08, 5/8, 4/10, 4r), Di Giacomo 1 (3:40), Sollazzo 26 (36:41, 8/13, 0/3, 8r). All. GalliArbitri: Boscolo di Chioggia (Ve), Ascione di Caserta, Gasparri di Pesaro.Note – Tiri da 2: Ravenna 23/39, Chieti 21/42; Tiri da 3: Ravenna 10/20, Chieti 9/25; Tiri iberi: Ravenna 17/26, Chieti 14/20. Rimbalzi: Ravenna 37 (7 off.), Chieti 34 (11 off.). Assist: Ravenna 16 (Raschi 5), Chieti 10 (Hamilton e Monaldi 3). Falli antisportivi: Halloway (3°q). Falli tecnici: panchina Chieti (4°q), panchina Ravenna (4°q), Hamilton (reazione su Raschi, 4°q). Cinque falli: Hamilton.

Foto: pallacanestrochieti.com

Sefano Tortoreto

lunedì 16 febbraio 2015, 11:44

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
proger chieti
acmar
gara
tabellino
palaleombroni
legnano
domenica
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!