Rapinò Compro Oro a Montesilvano. In cella 26enne di Pescara

Revocata la misura dei domiciliari ad un giovane pescarese protagonista di fughe clamorose dalle forze dell'ordine

Rapinò Compro Oro a Montesilvano. In cella 26enne di Pescara

PESCARESE MOLTO VIVACE ARRESTATO PER UNA SERIE DI REATI. Un ventiseienne pescarese, noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato ed accompagnato in carcere a San Donato per sospensione della misura alternativa alla detenzione domiciliare. 

IL CURRICULUM. La storia criminale di P.P.D.B. inizia nel 2008, ad appena 19 anni, quando insieme ad altro giovanissimo complice rapinò il “Compro Oro” in via Michelangelo a Montesilvano. Fu arrestato dopo un rocambolesco inseguimento lungo le vie cittadine: si era nascosto a casa della ragazza nella speranza di sfuggire alla cattura. Condannato ad espiare la pena in regime di detenzione domiciliare, il 3 maggio di quest’anno era stato sorpreso fuori dal domicilio ed anche in questo caso aveva tentato la fuga, dando vita ad uno spericolato inseguimento nelle vie della città.  Era stato, quindi, arrestato per il reato di evasione e proprio in seguito alla sua condotta il Tribunale di Sorveglianza ha deciso di revocare la misura della detenzione domiciliare e chiuderlo nelle più sicure mura del carcere di San Donato.

Redazione Independent

venerdì 22 maggio 2015, 17:54

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rapina
compro oro
montesilvano
notizie
via michelangelo
Cerca nel sito