«fuori i soldi o passi i guai»

Rapina in Via D'Avalos - Puntano un'arma dietro la schiena di un cliente: costretto a prelevare 250 euro

«fuori i soldi o passi i guai»

RAPINA IN VIA D’AVALOS - Nel tardo pomeriggio di ieri una pattuglia della Squadra Volante di Pescara è intervenuta in via D’Avalos, perchè un uomo era stato vittima di una rapina. L'uomo, un pescarese di mezza età, stava facendo un prelievo, presso lo sportello bancomat dell’Istituto di Credito “Carichieti”, quando si è sentito puntare un oggetto alle spalle. Un malvivente, ancora in via di identificazione, gli aveva appena intimato di prelevare il massimo dei soldi, che lo sportello gli consentiva. «Dammi i soldi o passi un guaio», questa la frase pronunciata dal malvivente. Senza indugiare, sentendosi minacciato da una probabile arma, l'uomo ha ritirato 250 euro, il massimo consentito in giornata. Appena uscito il denaro dalla fessura del bancomat il malvivente ha acciuffato il malloppo e si è dileguato, a bordo di una moto, verso il centro. I soccorsi sono arrivati immediatamente, allertati da una chiamata col cellulare.  

INDAGINI IN CORSO - Gli uomini della Squadra mobile di Pescara hanno preso il filmato delle telecamere di sorveglianza dell'istituto bancario per cercare indizi sull'autore del furto. Una brutta avventura che segna l'allarme microcriminalità nel capoluogo adriatico.

Red. Independent 

lunedì 06 febbraio 2012, 13:27

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rapina
via d'avalos
pescara
carichieti
banca
250 euro
arma
pescarese
rapinato
Cerca nel sito