Rapinata fabbrica di jeans nel teramano, operai legati e minacciati

Secondo i carabinieri l'obiettivo era un altro opificio di proprietà di imprenditori cinesi

Rapinata fabbrica di jeans nel teramano, operai legati e minacciati

RAPINATA FABBRICA DI JEANS NEL TERAMANO. Blitz ladresco in una fabbrica di jeans  gestita da un imprenditore cinese a Castellalto nel teramano. I malviventi, col volto coperto ed armati di pistole, hanno prima minacciato i cinque operai che erano al lavoro poi li hanno legati con delle corde ed infine sono fuggiti con un modesto bottino di 1.600 euro in contanti.

Secondo i carabinieri, intervenuti dopo che è scattato l'allarme, l'obiettivo era però la merce custodita in un'altra azienda, vicina a quella colpita e sempre di proprietà dello stesso impreditore cinese. Lo scopo era quello di impossessarsene per rivenderla. Indagini in corso.

Redazione Independent

venerdì 17 luglio 2015, 15:58

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
fabbrica
cinese
jeans
castellalto
teramo
noitizie
Cerca nel sito