Rapina violenta in gioielleria. Banditi incastrati dal video

Due giovani pregiudicati avevano colpito dentro una gioielleria di Giulianova. Titolare ferito col calcio della pistola

Rapina violenta in gioielleria. Banditi incastrati dal video

GIULIANOVA. DENUNCIATI AUTORI RAPINA VIOLENTA IN GIOIELLERIA. Sono stati denunciati, in seguito ad una serrata indagine della Squadra Mobile di Teramo, due giovani pugliesi accusati di aver messo a segno, nell'agosto 2011, una rapina a mano armata presso una gioielleria nel centro di Giulianova.

LA RICOSTRUZIONE NEL VIDEO DI SORVEGLIANZA. Secondo gli inquirenti M.M., 25 anni, e M.R., 21 anni, senza occupazione, pregiudicati, entrambi originari della provincia di Foggia, dopo essere entrati nel negozio, con la scusa di visionare alcuni preziosi per un regalo, sotto la minaccia di una pistola, hanno prima immobilizzato il titolare e, poi, arraffato i preziosi che potevano. Ma l’uomo è riuscito a divincolarsi, sferrando un pugno al banditi che lo tratteneva, riuscendo cosi’ a lanciare l'allarme. Vista la reazione i due rapinatori si sono dati alla fuga ma prima lo hanno colpito alla testa con il calcio della pistola. L'azione è stata documentata dalle immagini di videosorveglianza dell'esercizio e dopo due anni i presunti autori sono finiti nelle maglie della giustizia.

Redazione Independent

mercoledì 25 settembre 2013, 16:20

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rapina
giulianova
foggiani
notizie
pistola
gioielleria
Cerca nel sito

Identity