Rapina all'Acqua&Sapone

Due malviventi acciuffano 2.800 euro in via N.Fabrizi. In manette Marco Ciarma 37 anni per spaccio di stupefacenti

Rapina all'Acqua&Sapone

ARRESTATO UN POVERO MALVIVENTE -  Marco Ciarma, 39 anni di Pescara, senza fissa dimora, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Pescara per reati passati in giudicato. L'uomo deve espiare una pena di 3 anni, 3 mesi e 23 giorni di reclusione, pene accumulate per il delitto di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Quasi un anno fa, infatti, il Ciarma venne fermato dagli agenti del Reparto Prevenzione Crimine nel quartiere “Rancitelli” con 175 grammi di eroina e 40 grammi di cocaina.

IL COLPO ALL'ACQUA E SAPONE - Nella serata di ieri due malviventi hanno rapinato il negozio "Acqua&Sapone" in via Nicola Fabrizi a Pescara,. Gli agenti intervenuti hanno ascoltato il racconto della cassiera che ha parlato di due giovani, mascherati, uno dei quali era armato di pistola. La donna ha anche riferito che il rapinatore armato minacciava i presenti intimando loro di svuotare le due casse e inserire il denaro, quantificato in euro 2.800 euro, dentro un sacchetto di plastica. Strappata anche una catenina d'oro dal collo di una dipendente. Indagini in corso.

Reda Independent.

sabato 25 febbraio 2012, 13:38

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
detenzione
spaccio
stupefacenti
notizie
pescara
marco ciarma
questura
carcere
droga
acqua e sapone
Cerca nel sito

Identity

Attualità

di Benny Manocchia

Se questa è Europa

Società

di Benny Manocchia

Americani senza Dio

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?