Rapina. Sospetto ai domiciliari

Sorpreso pregiudicato 46enne con una pistola modificata: arrestato nel centro di Penne

Rapina. Sospetto ai domiciliari

PENNE. ARRESTATO PREGIUDICATO. I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Penne, in
collaborazione con i Carabinieri della Compagnia di Montesilvano, hanno tratto in arresto in flagranza di reato con l'accusa di “porto e detenzione in luogo pubblico di arma clandestina” Gianfranco Palmarotti, 46enne pregiudicato residente a Silvi Marina, di fatto domiciliato a
Montesilvano.

SI AGGIRAVA IN CENTRO. Il Palmarotti è stato sorpreso aggirarsi con fare sospetto alle porte del centro abitato di Penne a bordo della propria autovettura Volkswagen Tiguan e, sottoposto a perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di una pistola calibro 8 con canna modificata e resa efficiente, non censita sul catalogo nazionale delle armi, occultata sotto il sedile lato guida. I Carabinieri hanno altresì rinvenuto e sequestrato una parrucca con folta capigliatura da donna di colore castano occultata all’interno dell’abitazione dell’arrestato il quale, concluse le formalità di rito, è stato tradotto agli arresti domiciliari in Montesilvano.

INDAGINI IN CORSO. L’attività investigativa, che sarà sviluppata al fine di accertare la presenza in zona di eventuali complici ed individuare gli obiettivi di una probabile rapina sventata, è stata condotta e conclusa in stretta sinergia operativa tra i militari del Nucleo Operativo di questa Compagnia e della Compagnia di Montesilvano in un contesto di ampia intensificazione dei servizi di prevenzione e contrasto alla recente recrudescenza di furti e rapine riscontrata nella provincia di Pescara.

Redazione Independent

sabato 01 dicembre 2012, 09:01

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
palmirotti
montesilvano
silvi marina
penne
arrestato
postola
notizie
Cerca nel sito