Rancitelli, preso che cedeva

Sorpreso al "Ferro di Cavallo" mentre dava una "dose" di eroina ad un tossicodipendente. L'uomo è una "vecchia conoscenza"

Rancitelli, preso che cedeva

BLITZ AL QUARTIERE RANCITELLI – Ieri sera, alle ore 21 circa, I Carabinieri del Nucleo Operativo e radiomobile di Pescara hanno arrestato in flagranza, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, Rocco Di Bartolomeo, pregiudicato pescarese, di 49 anni.

SORPRESO CON L'EROINA - I Carabinieri, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati inerenti gli stupefacenti, hanno sorpreso il malvivente mentre cedeva ad un tossicodipendente una dose di eroina. Il tempestivo intervento dei militari ha premesso di bloccare i due uomini e sequestrare lo stupefacente (0,5 grammi). Date le circostanze gli inquirenti ritengono verosimile l'ipotesi che il Di Bartolomeo sia uno tra i tanti tossicodipendenti (c.d. cavalli) che quotidianamente, al fine di assicurarsi la dose giornaliera, stazionano sotto gli edifici di via Tavo, denominati “ferro di cavallo”, dove frequentemente vengono cedute dosi di eroina e cocaina per conto di spacciatori della zona. L’arrestato, dopo le formalità di rito è stato trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale Carabinieri di Pescara, in attesa del giudizio direttissimo che si terrà questa mattina.

Red. Independent

mercoledì 22 febbraio 2012, 09:45

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
ferro
cavallo
rocco di bartolomeo
carabinieri
pescara
eroina
tossicodipendenti
rancitelli
di bartolomeo rocco
Cerca nel sito