Pugile gambizzato in via Lago di Capestrano. Polizia arresta pregiudicato

Gli agenti della Squadra Mobile di Pescara ritengono di avere individuato l'autore dell'azione violenta nel quartiere Rancitelli. E' accusato di tentato omicidio e porto abusivo di armi

Pugile gambizzato in via Lago di Capestrano. Polizia arresta pregiudicato

PUGILE GAMBIZZATO IN VIA LAGO DI CAPESTRANO: C'E' UN ARRESTO. Il trentaquattrenne William Natali è in carcere a San Donato con l'accusa di concorso in tentato omicidio e porto abusivo di arma da fuoco. L'uomo, che ha precedenti di polizia per furto e spaccio, è stato arrestato ieri sera dagli agenti della Squadra Mobile di Pescara che lo ritengono l'autore del "fattaccio" capitato ieri pomeriggio nel quartiere Rancitelli dove un ex campione di pugilato era stato gambizzato.

Intanto proseguono le indagini, coordinate dal Pm della Procura di Pescara Barbara Del Bono per conoscere le ragioni della violenta azione avvenuta, intorno alle 17:10 in via Lago di Capestrano. Si parla di un gruppo di fuoco composto da quattro persone.

Tra l'altro non è stata nemmeno trovata la pistola con cui è stato fatta fuoco: si tratta di una Calibro 9.

Il ferito E.Z., 33 anni, si trova ancora in ospedale colpito da tre pallottole nelle gambe ed al piede ma non è in gravi condizioni. 

Redazione Independent

lunedì 20 aprile 2015, 09:07

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sparatoria
via lago di capestrano
pescara
arresto
rancitelli
pugile
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!