Province. Delusi alla carica

Da Chieti Umberto Di Primio incita Sindaci e Presidenti degli Enti soppressi: «Presidiare il Parlamento»

Province. Delusi alla carica

RIORDINO PROVINCE. DELUSI ALLA CARICA. Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, a seguito dell’ultima seduta del Consiglio dei Ministri (31.10.2012) che ha approvato il decreto-legge finalizzato al riordino delle Province e all’istituzione delle città metropolitane, ha inviato una lettera a tutti i Sindaci dei Capoluoghi di Provincia ed ai Presidenti delle Province soppresse affinché, tramite un’azione comune (presidio di Palazzo Chigi e del Parlamento), il decreto adottato non venga convertito in legge. «Non si può far passare il principio in ragione del quale il Governo, calpestando le autonomie degli EE. LL., la storia e l’economia dei territori, decida del futuro stesso dei Nostri Comuni e delle nostre Province - ha dichiarato il Sindaco Di Primio – ciò diverrebbe un pericolo per tutti e per primo delle democrazie elettive. Non si può accettare che la populistica e falsa immagine della soppressione di alcune Province rappresenti la panacea di tutti i mali, mentre continuano ad essere tollerati ed alimentati gli sperperi di Stato e delle Regioni». E, poi: «Non sono affatto contrario ai principi della c.d. spending review ed alla necessità, su tutto il territorio nazionale, di contenere l’abnorme spesa pubblica – ha rimarcato il Sindaco Di Primio -  quel che contesto, però, sono le modalità che ne hanno ispirato i criteri, che non hanno minimamente toccato le vere fonti di sperpero. A questo punto, temendo che il Governo non eletto ponga la fiducia, vanificando anche l’attività di quei parlamentari che volessero sostenere le nostre ragioni, ritengo necessaria una azione comune di noi Sindaci affinché il decreto in questione non venga convertito in legge, il tutto con l’aiuto della tanta gente che in questi giorni sta manifestando contro il provvedimento. Predisponiamo documenti, chiediamo ulteriori incontri, presidiamo Palazzo Chigi ed il Parlamento, insomma mettiamo in atto tutte quelle iniziative che non facciano passare nel silenzio tale decisione».

Redazione Independent

 

venerdì 02 novembre 2012, 15:34

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
di primio
sindaci
provincia
abolizione
chieti
parlamento
protesta
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!