Processo di Bussi. Si muove il CSM ed il Ministro della Giustizia

Le rivelazioni de Il Fatto Quotidiano scatenano le reazioni dello Stato. Il dubbio è atroce: la sentenza è stata aggiustata?

Processo di Bussi. Si muove il CSM ed il Ministro della Giustizia

Le rivelazioni de Il Fatto Quotidiano su due giudici popolari che sostanzialmente avrebbero ammesso di non riconoscersi nella sentenza, di non avere letto le carte processuali e dei rischi che personali che avrebbe procurato il verdetto contro i 19 imputati, quasi tutti ec dirigenti della Ec Montedison, avrebbero procurato a loro stessi hanno scatenato le reazioni del Consigli Superiore della Magistratura e del Ministro della Giustizia Orlando.

Il giudice delle leggi ha aperto una sulla vicenda dei giudici popolari del processo sulla discarica Bussi.  "Le indagini e le valutazioni sulla vicenda sono state affidate alla Prima Commissione", ha spiegato il vice-presidente Giovanni Legnini il quale precisa che la decisione di intervenire è stata presa però "dopo aver ricevuto una missiva dell'avvocato dello Stato Cristina Gerardis su quanto riferito da articoli di stampa".

Redazione Independent

giovedì 14 maggio 2015, 08:18

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
processo bussi
legnini
fatto quotidiano
romandini
notizie
Cerca nel sito

Identity