Prima "noia" per Maragno: il M5S chiede il decimo seggio

Pronto ricorso sulla nomina dei membri del consiglio comunale. Il capogruppo di opposizione Anelli: «Spetta a noi»

Prima "noia" per Maragno: il M5S chiede il decimo seggio

MONTESILVANO. RICORSO SU NOMINA MEMBRI CONSIGLIO COMUNALE. «Il 10 seggio spetta all’opposizione (in questo caso al M5S), a discapito di un membro di FI». Potrebbe essere la prima noia per il neo sindaco eletto Francesco Maragno almeno secondo quanto riferisce Manuel Anelli. «In merito alla proclamazione degli eletti avvenuta il M5S Montesilvano - spiega il candidato sindaco grillino - è intenzionato a compiere ricorso avverso alla nomina del 15esimo membro di maggioranza che dovrebbe spettare all'opposizione, in questo caso, al M5S stesso con l'assegnazione del quarto seggio. In merito alla decisione di codesta Commissione di determinare il numero di seggi da attribuire alla maggioranza di Governo in 15, approssimando per eccesso il numero non intero di 14,4 (frutto del calcolo matematico del 60% del numero complessivo dei seg ’ . 73 10 18 000 . 67 testo 8, almeno il 60 per cento dei seggi del Consiglio, vie 60 0 voti validi. I restanti seggi vengono assegnati alle altre liste o gruppi di 8”»Le argomentazioni prendono le mosse dal fatto che il Legislatore non ha stabilito in maniera univoca quale metodo si debba usare per approssimare le cifre decimali del numero di seggi da assegnare alle liste collegate al Sindaco, frutto del calcolo del premio di maggioranza al 60 % per i comuni sopra i 15.000 abitanti. Il MoVimento 5 Stelle si pone il seguente quesito anche sulla base di una sentenza della Corte Costituzionale circa l’approssimazione per difetto dei seggi alla coalizione vincitrice per comuni sopra i 15mila abitanti.

Redazione Independent

mercoledì 18 giugno 2014, 10:03

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
montesilvano
consiglio comunale
giunta
movimento 5 stelle
ricorso
Cerca nel sito

Identity