Un Posto di blocco fatale

Roseto degli Abruzzi - Arrestati due giovani di 24 e 18 anni. Nell'auto una pistola, munizioni e materiale sospetto

Un Posto di blocco fatale

ROSETO, ARRESTATI DUE GIOVANI - Due giovani sono stati arrestati dai carabinieri di Roseto degli Abruzzi in seguito ad un posto di blocco sul territorio. A bordo dell'auto, fermata per un normale controllo, c'erano Alessandro Marini, 24 anni, e Davide Gaullo, 24 anni. I ragazzi hanno subito manifestato un nervosismo eccessivo che ha insospettito i militari in servizio.

LA PISTOLA NEL CASSETTO - Inevitavitabile la perquisizione del mezzo, di proprietà del Marini. Nel portaoggetti, lato passeggero, era nascosta una pistola Beretta, modello 70, cal 7.65, pronta all’uso e con sette proiettili inseriti nel caricatore. Sono in corso accertamenti sull'arma, dato che la matricola è risultata abrasa. La perquisizione veniva estesa alle abitazioni dei sospetti. Nella dimora del Galullo gli elementi più interessanti: 6 proiettili inesplosi calibro 22, 1 bossolo calibro 7.65,  un distintivo di segnalazione (paletta) del corpo dei Vigili Urbani di Pineto (di cui era stato denunciato il furto) ed una carta d’identità falsa abilmente contraffatta. A conclusione delle formalità di rito gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Castrogno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria preventivamente informata. 

Redazione Independent

mercoledì 06 giugno 2012, 14:30

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
alessandro marini
pistola
roseto
paletta
vigili
pineto
documenti
beretta
matricola
calibro 22
calibro 7
65
arrestati
carcere
notiziecalibro
munizioni
auto
posto di blocco
davide gaullo
caricatore
proiettili
Cerca nel sito