Porto dragato ad Aprile?

I lavori iniziano il 15 ma bisogna smaltire 200mila metri cubi. Si farà in tempo a collegarci con la Croazia?

Porto dragato ad Aprile?

DRAGAGGIO PORTO PESCARA. START LAVORI ENTRO IL 15? La consegna dei lavori relativi al dragaggio del porto di Pescara avverrà entro il 15 gennaio e proprio in queste ore il Provveditorato interregionale alle opere pubbliche sta definendo la data. Ne ha dato notizia stamani il Provveditore, Donato Carlea, al presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa, spiegando che tutte le procedure relative all'affidamento sono state portate a conclusione e l'ultimo passaggio da effettuare è proprio la consegna dei lavori alla ditta Sidra, aggiudicataria dell'appalto promosso dal Provveditorato, che riguarda 200mila metri cubi di materiale.

PORTO DRAGATO AD APRILE? Dal momento in cui avverrà la consegna scatteranno gli 85 giorni di tempo entro i quali la Sidra ha assicurato di espletare l'intervento. "Siamo dunque alle battute finali di questo processo - commenta Testa - per cui non resta che attendere gli ultimi giorni per poi assistere all'avvio delle operazioni che consentiranno al porto di Pescara di tornare operativo, come chiedono da tempo  la marineria e tutti gli operatori. Un traguardo, direi, per la città intera e non possiamo che ringraziare il Governo e la Regione Abruzzo, che hanno finanziato l'intervento, e il ministero delle Infrastrutture e il Provveditorato che hanno portato avanti la procedura. Una volta definito il cronoprogramma, cioè la scaletta dell'intervento, si dovrà verificare se la compagnia Snav, che collegava la nostra città alla costa croata, è interessata a riattivare la linea da e per Pescara e se ci sono le condizioni per farlo".

PROBLEMA CROAZIA. E' noto a tutti che lo scalo fluviale pescarese, collegato con l'Aeroporto d'Abruzzo, potrebbe fornire un'opportunità turistica fondamentale se fosse attivato il collegamento con la Croazia. Il paese al di là dell'Adriatico, infatti, è una meta ambitissima, grazie al suo mare cristallino ed ai prezzi abbordabili. Se tutto ciò divenisse realtà a beneficiarne sarebbe non soltanto il capoluogo adriatico, crocevia di flussi turistici, ma anche l'intero Abruzzo. Attuando una politica di marketing "Stile RyanAir" si potrebbe vendere Spalato, via Pescara, agli inglesi. E, compreso nel . pacchetto, magari, un meraviglioso giro nella Regione Verde d'Europa. Meditate gente!

twitter@subdirettore

venerdì 04 gennaio 2013, 16:38

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
porto
dragaggio
croazia
collegamento
pescara
spalato
turismo
aeroporto
inglesi
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano