Inseguimento ad alta velocità tra guardie e ladri. Arrestato "pilota" 16enne

In manette due maggiorenni provenienti dal campo rom di Ciampino. Affidato ai servizi sociali un minorenne. Avevano tentato il colpo

Inseguimento ad alta velocità tra guardie e ladri. Arrestato "pilota" 16enne

INSEGUIMENTO TRA GUARDIE E LADRI. Tre ladruncoli, provenienti dal campo rom di Ciampino, di cui uno minorenne, sono stati arrestati da polizia e carabinieri al termine di un rocambolesco inseguimento, ad alta velocità, lungo la superstrada che conduce a Bazzano (L'Aquila).

L'operazione anticrimine è scattata dopo che un condomino, intorno alle 10 del mattino, aveva segnalato al centralino della polizia la presenza di alcune persone che si erano appena inrodotte dentro un’appartamento in via Grotte di Navarra, rompendo un vetro.

Immediatamente veniva inviata una pattuglia della polizia ed i ladri, non appena accortisi che stavano per essere beccati, sono risaliti in macchina, un'Alfa 156, ed hanno cominciato una fuga disperata.

All'inseguimento dei fuggitivi si è aggiunta anche anche una "gazzella" dei Carabinieri, che nel frattempo stava seguendo via radio le indicazioni delle centrale. 

L'auto dei malviventi, che poi si scoprirà essere condotta un minorenne di appena 16 anni, nel tentativo di imboccare la rampa di inversione di marcia, è finita contro il guard rail. A quel punto tre malviventi hanno tentato la fuga disperata a piedi, tentando di far perdere le proprie tracce nel cantiere Anas di realizzazione del ponte di collegamento tra la superstrada e la Mausonia. Per loro sfortuna ad attenderli in zona c'erano i militari guidati dal Colonnello Giuseppe Donnarumma, che aveva sentito le comunicazioni radio. 

Come risulterà dai controlli i tre nomadi sono residenti nel campo Rom “La Barbuta” di Ciampino. Devono rispondere del reato di furto aggravato in concorso e resistenza a Pubblico Ufficiale, mentre il minore dovrà anche rispondere di guida senza patente per mancanza dei requisiti.

I maggiorenni sono trattenuti presso le camere di sicurezza della Questura in attesa dell’udienza di convalida,  come disposto dal Sostituto Procuratore dr. Stefano  Gallo, mentre, su disposizione del  Sostituto Procuratore presso il Tribunale dei Minori dr. Antonio Altobelli, è stato accompagnato presso il Centro di Accoglienza per minori di L’Aquila.

 

Redazione Independent

venerdì 27 febbraio 2015, 17:26

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
l\'aquila
gignano
inseguimento
furto
arresti
notizie
cantiere anas
giuseppe donnarumma
via grotte di navarra
Cerca nel sito