Polemica sullo stadio Angelini, la società non firma la convenzione

L'assessore allo Sport Viola sottolinea che il Comune si è fatto carico di tutti gli oneri e che adesso tocca al Chieti Calcio

Polemica sullo stadio Angelini, la società non firma la convenzione
STADIO ANGELINI: POLEMICA TRA COMUNE E CHIETI CALCIO. E' polemica tra il gruppo imprenditoriale che guida la prima squadra della città ed il Comune, che si è fatto carico finora di tutti gli oneri, per la vicenda della gestione dello “Stadio Angelini. L'assessore comunale allo Sport Antonio Viola ha dato una specie di ultimatum alla società che fa riferimento all'imprenditore romano Giorgio Pomponi. «Il Comune di Chieti fino a oggi si è fatto carico del pagamento delle utenze e di tutte le spese relative alla manutenzione ordinaria della struttura ma è di tutta evidenza che la situazione non può più andare avanti così. Per tale ragione torno a sollecitare la stipula della convenzione tra l’Amministrazione Comunale e la Chieti Calcio, già pronta ormai da diversi giorni, al fine di concedere alla società calcistica la gestione dello stadio Angelini per un periodo ragionevole per il Comune e in ragione dell’investimento. Ho nuovamente convocato la società per addivenire alla firma nel più breve tempo possibile. L’alternativa sarebbe l’applicazione del pagamento delle tariffe per l’utilizzo dell’impianto, approvate dalla Giunta municipale il 30 luglio 2015».
Redazione Independent

martedì 20 ottobre 2015, 15:32

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
chieti calcio
chieti
stadio
angelini
convenzione
assessore viola
Cerca nel sito