Polemica sul comizio mancato

Di Febo non trova l'impianto audio e annulla la manifestazione. La replica con mail allegate: «Nessun ostacolo dal Comune»

Polemica sul comizio mancato

TERAMO. POLEMICA SUL MANCATO COMIZIO SEL. «Le dichiarazioni rilasciate da esponenti di SEL sulle presunte difficoltà accampate dal Comune per lo svolgimento del comizio elettorale programmato per ieri venerdi 22 febbraio, sono decisamente lontane dalla verità». Così in una nota il Comune di Teramo in risposta alle accuse dell'esponente di Sinistra, Ecologia e Libertà«Infatti - aggiungono da Palazzo di Città - alla richiesta del partito di poter svolgere il comizio il Comune ha risposto approntando il palco (come si vede nella foto allegata) ma ricordando che, secondo quanto stabilito dal Regolamento, l’impianto di diffusione audio avrebbe dovuto essere predisposto dai richiedenti e non dall’ente. Pertanto, il Comune ha messo Sel in condizioni di dar vita all’appuntamento, tanto è che, a tal proposito, sono intercorsi anche contatti con la Polizia Municipale. E infatti, la decisione di non svolgere più il comizio, è stata comunicata proprio a quest’ultima, dapprima con una telefonata e poi, su esplicita richiesta del Vigile Lucia Ruggieri, tramite la mail».

 

LA MAIL DI SEL. Di seguito la mail inviata al Comune.

Inizio: Tommaso DI FEBO [tommasodifebo@gmail.com]
Inviato: giovedì 21 febbraio 2013 23.02
Fine: Lucia Ruggieri
Oggetto: comunicazione Sinistra Ecologia e Libertà

Comunichiamo, come concordato telefonicamente, che non faremo il comizio a P.zza Martiri Della Libertà venerdì 22.02.2013 ore serali.

Cordialmente

Sinistra Ecologia e Libertà Federazione di Teramo

Tommaso Di Febo

sabato 23 febbraio 2013, 16:07

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
comizio
tommaso di febo
comune
palco
impianto
audio
teramo
piazza
Cerca nel sito