Pizzoferrato diventa “residenza artistica e di ricerca”

Prevista una tre giorni di performance. L'evento prende vita dalla cantante lirica Lisa La Pietra, che è anche direttore artistico dell'iniziativa, e dal Comune

Pizzoferrato diventa “residenza artistica e di ricerca”

TRE GIORNI DI PERFORMANCE. Pizzoferrato si fa “residenza artistica e di ricerca” e, per ciò, nel periodo di Natale ospiterà performance e opere di artisti che arriveranno un po' da tutta Italia, e anche dall'estero, per una tre giorni dal titolo “Abitare la Musica. Cantare l’Architettura”. L'evento prende vita dalla cantante lirica Lisa La Pietra (foto), che è anche direttore artistico dell'iniziativa, e dal Comune di Pizzoferrato, guidato dal sindaco Palmerino Fagnilli.

“Tutto – spiega La Pietra – parte da un certosino lavoro di ricerca a cui mi sono dedicata. La “residenza artistica” nasce per riunire giovani professionisti, che non abbiano più di trent’anni, e per rispondere teoricamente e praticamente ai quesiti del nostro tempo, scollando i limiti di contenimento fra un’area del sapere e l’altra, consci del fatto che ormai già da decenni i professionisti dell’arte sono chiamati alla responsabilità intellettuale e alla dimostrazione pratica di ciò che li mette in contatto fra il proprio universo e quello dei fruitori”.

Per questa ragione la “residenza” avrà la durata di un anno e sarà scandita in tre blocchi di attività nei quali si svolgeranno studio e ricerca all’interno di convegni, concerti e appuntamenti vari.

“Riconoscendo poi un’equipollenza fra udito e vista, rispondenti aree dell’espressione artistica Udito/Musica e Vista/Architettura (o arti visive), ci si pone l’obiettivo di abitarle in una perfetta compenetrazione e dunque di ragionare in termini interdisciplinari, proiettandosi in un’idea di performance che implichi la pluralità dei linguaggi artistici e della conoscenza estesa”.

 

Ed ecco spiegato “Abitare la Musica. Cantare l'architettura”. Il primo appuntamento, a Pizzoferrato, sarà il taglio del nastro della mostra d’arte “La cultura sta al territorio, come l’innovazione sta alla tradizione” prevista per il prossimo 26 dicembre, alle 18, in paese, in occasione della quale si inaugurerà anche la “residenza”.

Seguirà la prima giornata di studi - il 27 dicembre - dalle 11.30 alle 18; mentre il 28 alle 18 ci sarà il recital per voce e pianoforte “Concerto per soprano e pianoforte”, con Lisa La Pietra e Mariaelsa Marzetti.

 

Ecco il programma nel dettaglio.

 

26 dicembre 2014

Ore 17.30 Cerimonia inaugurale di “Abitare la musica. Cantare l’architettura” – Residenza artistica e di ricerca.

Ore 18 Inaugurazione della Mostra d’Arte dal titolo: “La Cultura sta al Territorio, come la Tradizione sta all’Innovazione”.

Artisti:

Veronica Misticoni – Pescara.

Martin Verdross – Bolzano.

Marco Contino – Catania.

Sara Di Sante – Roseto degli Abruzzi.

Davide Di Padova – Mattinata.

Margherita Ferro – Roma.

Laura Palumbo – Roma.

Lisa La Pietra – Lanciano.

 

27 dicembre 2014

Giornata di studi – Convegno: “Cultura e luoghi di culto – Memoria”.

Dalle ore 11.30 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 17.30

Relatori:

Lisa La pietra, Musicista e studioso di musica e arti performative;

Mariaelsa marzetti, Musicista;

Alessadra Di Lelio, Medico e ricercatore presso Centro di ricerca Mario Negri Sud;

Albero Oliva, Regista;

Valentina Franceschini, storico del cinema;

Max Di Carlo, Musicista e performer;

Mario Sammarone, Scrittore e giornalista;

Davide Di Padova, Fotografo e fashion blogger.

 

28 dicembre 2014

Concerto – Recital per voce e pianoforte per soprano e pianoforte:

Lisa La Pietra, Soprano.

Mariaelsa Marzetti, Pianoforte.

Ore 18.

 

Lisa La Pietra, musicista (cantante lirica) e studiosa di musica e arti performative, è nata a Lanciano il 18‐02‐1987 e vive a Venezia.

Redazione Spettacoli

martedì 23 dicembre 2014, 10:47

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pizzoferrato
arte
eventi
lisa
lapietra
Cerca nel sito