Piscina comunale, Chieti mette in mora la Teate Splashing

Assessore Viola “Se la Società non sarà in grado di mantenere i propri impegni si andrà verso la risoluzione del contratto”

Piscina comunale, Chieti mette in mora la Teate Splashing

CANONI DI GESTIONE NON VERSATI: COMUNE DIFFIDA TEATE SPLASHING. «Il Comune, in merito alla gestione della piscina comunale, ha già diffidato la Società Teate Splashing a versare i canoni corrispondenti dovuti. Gli uffici comunali, difatti, hanno già provveduto a chiedere alla società che gestisce la piscina comunale i tributi non versati». Lo ha dichiarato l’Assessore allo Sport e ai Rapporti con le società sportive del Comune di Chieti, Antonio Viola.  «Ai rappresentanti del Pd che ieri mattina si sono recati nei pressi della piscina comunale solo per farsi fotografare e non sono neppure entrati all’interno della struttura sportiva consigliamo, dunque, di andare al mare perché di passerelle e proclami non sappiamo cosa farcene. Gli uffici comunali – ha proseguito l’Assessore Viola - si sono adoperati a svolgere tutte le attività connesse al recupero del credito della Società (solleciti ed ingiunzioni di pagamento), vero è, però, che l’Amministrazione, anche in considerazione del difficile periodo di crisi economica che non ha risparmiato neanche la società Teate Splashing continuerà ad adoperarsi per verificare la sussistenza di una valida soluzione al problema. Certo è che se non dovesse riscontrarsi alcuna soluzione, l’indirizzo non potrà che essere quello della risoluzione del contratto in essere».

Redazione Independent

martedì 04 agosto 2015, 14:35

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
piscina comunale
teate spalshing
canoni gestione
assessore viola
chieti
diffida
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!