Piercing e tattoo in casa, preso abusivo

Sorpreso e denunciato giovane pennese 27enne: è accusato di esercizio abusivo della professione

Piercing e tattoo in casa, preso abusivo

PENNE. PIERCING E TATUAGGI IN CASA: DENUNCIATO ABUSIVO. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno deferito all’Autorità Giudiziaria A.D.A., giovane 27enne di Penne responsabile di “Inosservanza di provvedimenti dell’Autorità” (art.650 C.P.), connessa all’abusivo esercizio, nel proprio domicilio, dell’attività di tatuaggi e piercing in violazione delle disposizioni contenute nel Regolamento di igiene del Comune di Penne.

IL BLITZ NELLO STUDIO ABUSIVO. I Carabinieri, inoltre, nel dare esecuzione ad un decreto di perquisizione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica di Pescara (Sost. Dott. Gennaro Varone) nei confronti dell’indagato, già oggetto di precedente monitoraggio investigativo, hanno infatti rilevato palesi riscontri sulla pratica di tatuaggi e piercing esercitata dal giovane nei confronti di un’ampia e diversificata clientela domiciliata nell’area vestina la quale, previ contatti su noti social network e talvolta con mero passaparola, ha usufruito di simili prestazioni da persona del tutto priva dei requisiti di legge in locali al tempo stesso carenti dei requisiti strutturali ed igienici.

SEQUESTRATI AGHI E PISTOLE ELETTRICHE. Nel corso dell’attività i militari, coadiuvati dal Nas CC di Pescara, hanno rinvenuto e sequestratoattrezzature strumentali di vario genere, tre pistole elettriche, numerose confezioni di aghi e puntali di diverse dimensioni nonché prodotti per la colorazione ed il disegno, per un valore stimato di 10.000 euro, oltre ad un involucro in cellophane contenente 0,5 grammi di marijuana, per la quale il giovane sarà segnalato alla Prefettura di Pescara per uso personale di stupefacenti. Nella circostanza, infine, lo stesso indagato è stato sanzionato amministrativamente per carenza della prevista denuncia di inizio attività e delle autorizzazioni di legge indicate dall’art.12 della Legge n.1/1990 per complessivi €.2.064,00, somma devoluta per legge nella competenza della locale Amministrazione comunale.

Redazione Independent

giovedì 18 luglio 2013, 18:20

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
penne
tatutatore
denunciato
piercing
studio
notizie
Cerca nel sito