Picchiate, legate e rapinate

Succede a Montesilvano: mamma e figlia tabaccaie hanno vissuto un incubo. Malviventi in fuga senza bottino

Picchiate, legate e rapinate

MONTESILVANO. PICCHIATE E LEGATE IN CASA TABACCAIE. E' stato un vero incubo quello vissuto da due donne, mamma e figlia, titolari di una tabaccheria a Pescara. Ieri sera due malviventi si sono introdotti nel loro appartamento in via Piomba a Montesilvano e, dopo averle picchiate e imbavagliate, hanno tentato di aprire la cassaforte dentro la quale era contenuto l'incasso dell'attività commerciale. I banditi, armati di pistola e col volto travisato da passamontagna, si sono dovuti accontentare di un modesto bottino: circa 80 euro. Le indagini sono affidate al capitano dei carabinieri Enzo Marinelli.

Redazione Independent

venerdì 03 maggio 2013, 16:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
montesilvano
tabaccaio
notizie
rapina
imbavagliate
via piomba
Cerca nel sito

Identity