Piazza Garibaldi: un arresto per sequestro di persona e tentata violenza sessuale

L'uomo avrebbe costretto una cittadina russa ad una prestazione sessuale segregandola in un'area abbandonata in via Duilio

Piazza Garibaldi: un arresto per sequestro di persona e tentata violenza sessuale

PESCARA: STRANIERO ARRESTATO PER REATI GRAVISSIMI. Uno straniero, originario della Tunisia, 35 anni, pregiudicato e noto alle forze dell'ordine col nome di "Gavsi" è stato arrestato nella notte dalla polizia di Pescara per reati gravissimi, tra cui: sequestro di persona, tentata violenza sessuale, furto e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

La vittima è una giovane cittadina russa, la quale è riuscita a raggiungere la questura dopo essere riuscita a fuggire dal posto dove l'aguzzino l'aveva segregata: uno stabile abbandonato in via Duilio. La donna ha raccontato agli agenti di polizia di avere subito le minacce dello straniero con una scheggia di marmo, di essere stata derubata del cellulare e delle chiavi di casa, infine anche costretta a subire un pesante approccio sessuale. Per fortuna l'uomo si è distratto, rispondendo ad una telefonata, così la donna è riuscita a fuggire ed a lanciare l'allarme.

Dopo una breve ricerca il protagonista di questa brutta notte violenta è stato individuato e bloccato. Era in Piazza Garibaldi. Addosso gli agenti gli hanno trovato due involucri di cellophane contenenti marijuana ed il telefono cellulare di proprietà della vittima.

Adesso è rinchiuso nel carcere di San Donato in attesa dell'interrogatorio di garanzia.

Redazione Independent

lunedì 12 gennaio 2015, 13:27

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
piazza garibaldi
pescara
violenza sessuale
notizie
polizia
russa
Cerca nel sito