Peschereccio affonda, salvo l'equipaggio

Giulianova. Un tronco o un container squarcia imbarcazione: quattro pescatori recuperati in mare

Peschereccio affonda, salvo l'equipaggio

PESCHERECCIO AFFONDA A 35 MIGLIA DALLA COSTA. TRAGEDIA SFIORATA. Un peschereccio della Marineria di San Benedetto del Tronto, il "bianca Maria",con a bordo quattro marinai (due marchigiani e due tunisini) è andato a picco, ieri sera dopo le 21, a circa 35 miglia dalla costa di Giulianova. Per fortuna non ci sono state vittime: infatti, l'equipaggio è stato recuperato da una motovedetta della Guardia Costiera e da altre tre imbarcazioni che stavano pescando in zona: il "Giulio Primo", il "Nicola Palanca" e il "Carfagna Giuliano".

SQUARCIATO LO SCAFO. Non si conoscono le cause che hanno determinato l'affondamento della barca ma i marinai hanno raccontato di avere sentito un urto violentissimo e, subito dopo, di avere cominciato ad imbarcare acqua. Lo squarcio nella prua del "Bianca Maria" potrebbe essere stato causato da un tronco o da un container semi sommerso: lo accerterà l'inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno con le indagini affidate alla Capitaneria di Porto di San Benedetto del Tronto mentre la Direzione Marittima di Pescara ha continuato a monitorare il tratto di mare dove è avvenuto l'incidente. 

Redazione Independent

mercoledì 31 luglio 2013, 11:29

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
bianca maria
peschereccio
nicola palanca
garfagna giuliano
affondato
giulianova
notizie
san benedetto
marineria
Cerca nel sito