Pescara: nipote drogato picchia lo zio per estorcere sodi alla nonna

La polizia arresta un 33enne in preda ad una crisi di astinenza. Adesso si trova ai domiciliari con l'accusa di tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia

Pescara: nipote drogato picchia lo zio per estorcere sodi alla nonna

PESCARA: NIPOTE DROGATO PICCHIA LO ZIO PER ESTORCERE SOLDI ALLA NONNA. E' finito ai domiciliari con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione un 33enne di Pescara.

Il giovane lo scorso mese di aprile aveva picchiato lo zio che era intervenuto per difendere la nonna alla quale il 33enne voleva estorcere soldi per soddisfare la sua sete di droga. 

L'arresto è stato eseguito dalla polizia di Pescara su ordine del Gup del Tribunale che ha riscontrato le ipotesi di reato.

Adesso indosserà il braccialetto elettronico con quale sarà rintracciabile 24 ore su 24 da parte delle forze dell'ordine.

Redazione Independent

sabato 30 maggio 2015, 12:32

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
estorsione
nonna
giovane
drogato
notizie
Cerca nel sito

Identity