Pescara, maggioranza compatta sulla nomina della Teodoressa

I consiglieri del sindaco Alessandrini (19 presenti) hanno votato contro l'Odg del M5S. La Sabatini: «Adesso sono tutti complici»

Pescara, maggioranza compatta sulla nomina della Teodoressa

RESPINTA MOZIONE PER REVOCA ASSESSORE TEODORO. SABATINI: «TUTTI COMPLICI». Ieri, come unico atto ufficiale possibile durante il primo consiglio comunale dell'era Alessandrini, i tre consiglieri del M5S hanno richiesto un ODG col quale si invita il Sindaco a chiarire, davanti ai Consiglieri e alla cittadinanza presente, quali siano stati i criteri che lo hanno portato alla nomina di Veronica Teodoro, 19 anni, figlia del politico Gianni, come assessore al Patrimonio ed alle Politiche Giovanili.

"L'odg - spiega su facebook Enrica Sabatini - rappresenta un "invito a rispondere" e, dunque, deve essere messo ai voti per poter essere discusso. La minoranza, tutta, ha votato a favore dell'odg.
Mentre la maggioranza - composta da: PD,  SEL, PE-BENE COMUNE, LCD, SCEGLI PESCARA, PERSONE COMUNI PER PESCARA, SCEGLI PESCARA - Lista Teodoro - ha votato, compatta, contro. Questo vuol dire che, da adesso in poi, non potranno far ricadere solo sul Sindaco la responsabilità di una scelta tanto scellerata, ma ora è palese che sono tutti complici".

Come l'avranno presa i consiglieri "giovani" del Partito Democratico che tanto si lamentano delle decisioni prese dalla maggioranza in sede di nomine?

Redazione Independent

martedì 08 luglio 2014, 13:34

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
veronica teodoro
assessore
comune
pescara
figlia
gianni
sabatini
Cerca nel sito