Arrestato per estorsione al benzinaio patteggia due anni di reclusione

Un 68enne sopreso dalla polizia mentre minacciava i dipendenti di un distributore a Portanuova

Arrestato per estorsione al benzinaio patteggia due anni di reclusione

ARRESTATO PER ESTORSIONE: PRETENDEVA IL PIENO DI BENZINA GRATIS. Nel pomeriggio di ieri personale della Squadra Volante della Questura di Pescara interveniva presso un distributore di carburanti di zona Portanuova dove era in corso un’aggressione contro il personale dell’esercizio. Giunti fulmineamente sul posto gli Agenti riuscivano a bloccare P.F., 68enne pescarese, mentre minacciava un dipendente del distributore di carburanti. Immediati accertamenti di polizia giudiziaria permettevano ai poliziotti ricostruire i fatti: 3 giorni fa l’aggressore aveva lasciato di notte la propria auto parcheggiata all’interno del distributore, e l’autovettura, che peraltro stazionava sopra i tubi del rifornimento, era stata rimossa e contravvenzionata dalla Polizia Locale. Incolpati i dipendenti del distributore circa l’accaduto, P.F. li aveva costretti, con minacce di gravi ritorsioni a risarcirlo facendogli il pieno di carburante all’auto. Il giorno successivo il P.F. ritornava al distributore pretendendo, adottando le medesime minacce, che si facesse il pieno ad una seconda autovettura, ma a quel punto veniva richiesto l’intervento del 113 e l’estorsore veniva tratto in arresto in flagranza di reato.

In mattinata odierna l’arrestato è stato condannato alla pena patteggiata di 2 anni di reclusione.

Redazione Independent

sabato 28 settembre 2019, 15:31

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
estorsore
estorsione
arrestato
notizie
pieno
Cerca nel sito