Pescara, tunisino fermato per resistenza a pubblico ufficiale

L'uomo, un 32enne, è inoltre indagato per atti osceni e inottemperanza all’ordine di abbandonare il territorio nazionale

Pescara, tunisino fermato per resistenza a pubblico ufficiale

SI E' DENUDATO IN PIAZZA SAN FRANCESCO. Questa notte, alle 4.35 circa, la Squadra Volante di Pescara è intervenuta in piazza San Francesco poiché era stata segnalata al 113 una lite in strada; sul posto non si è riscontrato nulla di anomalo, ma nella piazza gli agenti hanno riconosciuto uno straniero, pregiudicato, che alla vista della pattuglia si è allontanato frettolosamente verso via Milite Ignoto. L'uomo è stato subito raggiunto e identificato in un 32enne tunisino che, in evidente stato di ebbrezza e senza alcun motivo, ha iniziato a denudarsi sino a mostrare le parti intime.

INOTTEMPERANTE ALL'ORDINE. Da un successivo controllo, l'africano è risultato inottemperante all’ordine di abbandonare il territorio italiano emesso dalla Questura di Roma, per cui si è proceduto ad accompagnarlo in Questura, ma lui si è opposto resistendo e colpendo un poliziotto per liberarsi, e tentando infine la fuga; di nuovo raggiunto e bloccato, il 32enne è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, nonché indagato per atti osceni e inottemperanza all’ordine di abbandonare il territorio nazionale. Stamane si è tenuto il processo per direttissima.

Redazione Pescara

venerdì 14 novembre 2014, 15:20

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
cronaca
arresti
indagati
piazza
sanfrancesco
Cerca nel sito