Pescara Parcheggi, Del Vecchio fa il report di fine anno

Il vicesindaco: "L’amministrazione ha immediatamente colto la gravità della situazione. Ecco come tornare a essere un asset importante per il Comune"

Pescara Parcheggi, Del Vecchio fa il report di fine anno

PESCARA PARCHEGGI, PARLA ENZO DEL VECCHIO. "L’amministrazione Alessandrini, appena insediatasi, ha immediatamente colto la gravità della situazione e, con uno sguardo rivolto al servizio da assicurare e uno alle potenzialità vere della società Pescara Parcheggi, anche con implementazione di competenze, ha incontrato gli operatori della sosta e ragionato con loro sulle strategie e possibilità che la società possa generare in funzione di una utilità vera della proprietà, dell’utenza e degli stessi operatori". Il vicesindaco di Pescara, Enzo Del Vecchio, interviene per fare un report di fine anno sulla situazione attuale di Pescara Parcheggi.

"Senza stravolgimenti - afferma Del Vecchio - ma con una nuova e diversa sensibilità e responsabilità degli operatori e con la formazione di 15 di questi operatori con funzione di ausiliari della sosta, unitamente all’applicazione corretta del Contratto di servizio si è dato avvio ad una nuova fase di Pescara Parcheggi. Il primo risultato immediatamente apprezzabile in questi primi 5 mesi di governo Alessandrini, con tariffe invariate e al di fuori di una minima logica remunerativa, è stato quello di aver ridotto il mancato incasso mensile alla metà, e cioè a circa 20.000 euro. In aggiunta deve registrarsi che negli ultimi due mesi sono state elevate sanzioni ai trasgressori delle regole sulla sosta che hanno generato un introito pari ad € 56.442,86. Un risultato positivo, nonostante la contrazione avuta nel mese di ottobre, funestato da intense e copiose piogge, che ci consente di guardare con ottimismo al prossimo futuro e, soprattutto, rendere Pescara Parcheggi una società capace di diversificare i propri servizi".

UTILI ADEGUATI. In questa prospettiva, secondo il vicesindaco, si riusciranno a cogliere "utili adeguati sia per la sosta tariffata che per quella nuova visione volta all’implementazione delle sue competenze potendo disporre di una elevata professionalità da parte degli operatori oggi impegnati. L’amministrazione intende perseguire l’obiettivo di togliere la società dal limbo della liquidazione in cui è stata maldestramente gettata e ragionare con i suoi operatori per affidarle compiti e funzioni nuovi e in un rapporto fatto di fiducia e responsabilità che altri hanno minato per coltivare, esclusivamente, i propri bisogni elettorali. Da cotanti maestri e cotante lezioni - conclude Del Vecchio - vogliamo stare molto lontani nell’interesse della comunità a cui abbiamo chiesto fiducia e dalla quale l’abbiamo ricevuta per restituire al Comune di Pescara una governance all’insegna della sobrietà, competenza e umiltà".

Nicola Chiavetta

sabato 27 dicembre 2014, 16:52

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
parcheggi
attualita
enzo
delvecchio
Cerca nel sito