Pescara. Ok condono multe

La novità per rimpinguare le casse comunali. L'Sms di Mascia «Provvedimento necessario per colpire i furbi»

Pescara. Ok condono multe

PESCARA. VIA AL CONDONO PER 22MILA MULTE. Alle 12,30 il nostro sms al sindaco di Pescara, Luigi Albore Mascia, per chiedere spiegazioni sulla sanatoria "Multe non pagate" e già trasformata in delibera dalla Commissione Sicurezza e Territorio. «Sindaco - scriviamo noi di Abruzzo Independent - una dichiarazione per la "questione" delle multe». Dopo un'ora e 2 minuti arriva la risposta. Secco, ma conciso, il pensiero del Primo cittadini. «Il provvedimento - dice Mascia - è necessario per colpire i soliti furbi che non hanno pagato le sanzioni». Eh, già. Ma la proposta contiene anche l’esigenza dell’ente di riscuotere un credito diventato inesigibile di ben 6.367.669 euro e, quindi, rimpinguare le casse comunali orfane, o quasi, del ricco canone d'affitto proveniente dalla Pescara Parcheggi. 

LA SANATORIA E LA SOGET. La società di riscossione dei tributi (Soget) non è riuscita a riscuotere da 22.759 automobilisti fraudolenti le multe per le infrazioni al Codice della Strada, commesse dal 2000 al 2004. Con la sanatoria il Comune di Pescara mira ad incassare almeno un terzo della somma: cioè 1.999.731 euro. 

Redazione Independent

giovedì 06 dicembre 2012, 14:13

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sanatoria
condono
multe
pescara
2004
notizie
vigili
casse
comune
Cerca nel sito